8

L’abilità di comprendere che i ragazzi non sono i loro comportamenti e che dietro ogni loro azione c’è un’intenzione positiva, un bisogno da soddisfare richiede la necessità di non fermarsi alle apparenze. Spesso dietro a comportamenti disfunzionali si cela una richiesta di aiuto, attenzione, ascolto. Altre volte sono bisogni profondi, non soddisfatti, che spingono a cercare situazioni, anche pericolose, per poterli soddisfare.

È importante che genitori e insegnanti diano fiducia ai ragazzi e li spingano e accompagnino a fare esperienze utili a soddisfazione il bisogno di novità, libertà, creatività. Se come adulti reagiamo negativamente a comportamenti problematici rischiamo di intensificarli anziché smorzarli. Corretto è dire “quali sono i risultati che vuoi ottenere?” “qual è il motivo che ti spinge a comportarti così?”.

I ragazzi fanno il meglio che possono con le risorse che hanno, siamo noi che abbiamo il dovere di fornirgli strumenti, strategie ed esperienze utili a soddisfare i bisogni in modo funzionale.

Se vogliamo sottolineare un comportamento inadeguato o reazioni inefficaci, non utilizziamo il verbo essere associato alla singola esperienza. Ad esempio: “sei audace e determinato e questo ti rende onore, però evita di comportarti in modo troppo irascibile con tuo padre” e non “evita di essere troppo irascibile…”. Il verbo essere è utile a rafforzare caratteristiche positive, dare valore all’identità (es. sei carismatico) usali per aiutarli ad accrescere l’autostima.

Per comprendere appieno il mondo degli adolescenti dobbiamo metterci nelle loro panni e guardare il mondo con i loro occhi, solo così possiamo avvicinarci alla loro visione delle cose, creare rapport e guidarli ad ampliare la mappa del mondo.

LEZIONE TEORICA E ALLENAMENTO

MODULO 8

CAMBIO DI PROSPETTIVA

L’abilità di comprendere che i ragazzi non sono i loro comportamenti e che dietro ogni loro azione c’è un‘intenzione positiva richiede la capacità di non fermarsi all’apparenze. In questo modulo farai un tuffo nella tua adolescenza per prendere consapevolezza di comportamenti, aspettative, credenze, paure, sensazioni vissute in adolescenza, da una nuova prospettiva. Troverai un’interessante proposta per un confronto/incontro, con i ragazzi, su cosa motiva le loro azioni e li fa alzare al mattino. Sarà un’occasione di avvicinamento, in punta di piedi, al navigatore che orienta le loro scelte.

Modulo 8: I RAGAZZI NON SONO I LORO COMPORTAMENTI

Durata: 16:01

ORA TOCCA A TE... IL TUO ALLENAMENTO MENTALE

Modulo 8: NEL CONFRONTO NASCE L’INCONTRO

Durata: 03:35

IL NONO GIORNO TI ASPETTA

La pagina sarà attiva dopo 8 giorni dalla data della tua registrazione

9